A Genova tre mostre fotografiche da non perdere!

Mostra Fotografica Genova

Come forse qualcuno di voi saprà lo scorso fine settimana sono stata a Genova. Tre giorni di amici e belle persone, di pesce e focaccia a chili, di vicoli, di mare ma anche di fotografie e mostre fotografiche. E’ proprio di queste mostre che voglio raccontarvi subito perché due delle tre mostre attualmente aperte – “1936 – USA. Fuga dalla fame” e “La Spoon River Contadina” – sono aperte solo per gli ultimi giorni e chiuderanno questa Domenica.
Si trovano entrambe nella Loggia degli Abatia Palazzo Ducale e si sviluppano una dopo l’altra in 5 stanze. Vi occorrerà una mezz’oretta e non dovrete pagare alcun biglietto, l’ingresso è infatti gratuito, un piccolo regalo da non sottovalutare dato che le ho trovate non solo belle ma anche davvero interessanti: 

1) 1936 – USA. Fuga dalla fame è una raccolta di fotografie scattate tra il 1935 e il 1940 da fotografi, ora di fama, come Dorothea Lange, Walker Evans, Russell Lee, che documentano la vita contadina americana ai tempi della Grande Crisi. Le fotografie sono frutto di un lavoro commissionato ai fotografi dell’agenzia di informazione americana – Farm Security Administration – per ottenere le prove delle reali condizioni delle campagne, necessarie a portare avanti il progetto di finanziamenti e aiuti previsti nel piano di riforma del presidente Roosevelt.

 

foto EvansChe dire..Queste fotografie in bianco e nero sono un pezzo di un’epoca particolare dove per un attimo ti senti trasportato vicino a quei contadini, sotto l’ombra di un albero, fuori da un fienile, seduti su una carovana. E poi Dorothea Lange… io la trovo fantastica! Questa a fianco invece è uno scatto di Evans. 

2) “La Spoon River Contadina – Omaggio a Nuto Revelli”. Questa mostra è un omaggio a Nuto Revelli, scrittore, ufficiale e partigiano italiano . Gli scatti in bianco e nero di Paola Agosti e Bruno Murialdo ritraggono contadini e personaggi che sono stati vicini a Revelli. Fotografie che raccontano storie di vita fatta di semplicità, di solitudine, di fatica; terra da coltivare, giorni di scuola, sorrisi di bambini e di vecchiette, rughe di volti di chi ha vissuto intensamente e faticosamente la vita. Un pezzo del nostro paese da conoscere anche con gli occhi.

Orari delle due mostre: Venerdì 10-13 e 15-19, Sabato e Domenica ore 10-19
Sede: Loggia degli Abati, Palazzo Ducale, Ingresso Gratuito.
Termine: 4 Maggio 2014

La terza mostra che purtroppo non sono riuscita vedere ma che chi può non dovrebbe perdere è “Storie di un fotografo” è la terza mostra che si trova nel Sottoporticato vicino alle altre due esposizioni. Raccoglie le fotografie di Gianni Berengo Gardin, fotografo genovese, che racconta gli ultimi decenni dell’Italia politica, sociale, culturale ed economica. Non avendola vista vi lascio il link della mostra dove potete trovare tutte le informazioni necessarie:  http://www.mostraberengogardin.it . Per questa non c’è fretta, è aperta fino all’8 Giugno…Poi fatemi sapere! 🙂

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...