Barcellona quindici anni dopo.

Barcellona è stata un’immersione nel passato, di quelle profonde ed esplorative, alla ricerca di angoli nascosti, diversi e nuovi rispetto a quelli già conosciuti.

nostalgic gracia barcelona

Barcellona quindici anni dopo. L’ultima volta ero una diciottenne che studiava spagnolo e gironzolava da sola o in compagnia di Picasso e di Gaudì. Era una città più grande di me, bella e vivace, mi attirava moltissimo ed avevo un ricordo importante per aver rappresentato il mio primo viaggio lungo fatto da sola. Mi aveva dato una forza incredibile, e anche una buona pronuncia.

Questo ritorno è stato una sorpresa non prevista, un regalo condiviso fra amiche, Sheila di Oh my Travelbag ed Alessandra. Mentre in Italia nevicava, Barcellona ci ha accolte con un tempo meraviglioso e col cielo azzurro.

barcelona bcn

Tre giorni di chilometri a piedi, di mercati e mercatini, di birrette bevute al momento giusto, di quartieri rivitalizzati e spazi nuovi, di arte irripetibile, di video e fotografie fatte per ricordare, come in ogni mio viaggio, ma anche per giocare e ridere con chi condivide con te le stesse passioni. Noi, la mia Nikon e il mio zaino Minibee di Manfrotto: indivisibili.

in ogni viaggioAvevo voglia di conoscere Barcellona una seconda volta. Mi sono lasciata rapire dal fascino di quartieri inesplorati anni fa, come El Raval e Gracia, e dalla vivacità del Born. Quartieri vivi, forse i miei preferiti della Barcellona odierna.

el ravalgracia bcnborn bcnMi sono innamorata ancora una volta di Placa Reial, la mia preferita di giorno e di notte, dei vicoli all’ombra del Barrio Gotico, di tutti i capolavori di Gaudì.

bnc gaudi barcelonapedrera barcelonaCome in una caccia al tesoro siamo andate alla scoperta di strade e locali dove creatività e colore sono le nuove parole d’ordine.

barcelona bornborn barcelona

barcelona bornOMG BCN born

Trovo che Barcellona abbia un’aria tutta sua, un po’ lontana dall’atmosfera di altre città spagnole. Non fa anche a voi questo effetto? In alcune zone mi ha ricordato Palermo e Genova, in altre un po’ Parigi: piazzette nascoste, facciate decadenti, panni stesi al vento, ma anche palazzi signorili, centri culturali, mercati dell’antiquariato e mansarde parigine.

DSC_9252DSC_9286barcelonabarcelonaQuesta la mia Barcellona di oggi, vista con occhi sicuramente più grandi, con uno spirito diverso ma soprattutto con una compagnia un po’ matta!

in ogni viaggio barcelona

PS. La mia Barcellona non finisce qui! 😉

Annunci

20 pensieri su “Barcellona quindici anni dopo.

  1. Assolutamente d’accordo: Barcellona è una realtà a parte… un incontro di culture e anime diverse che ad ogni angolo ti fa venire in mente un luogo lontano, da Marsiglia a Trastevere a Genova. E forse è proprio questa la sua bellezza, capace ogni volta di stupire!
    Belle foto 🙂 aspetto i nuovi post!

  2. Ehi, il tuo post mi ha fatto venire voglia di salire sul primo aereo e volare a Barcellona!!! Grazie mille, hai risvegliato in me la voglia di rivedere la città calda ed affascinante che ho conosciuto una decina d’anni fa!

    • ma…ma…ma….l’avevo spifferato a tutti sia qui che sui social…dov’eri????? ahahhaha…sarei curiosa comunque di conoscerli i tuoi posticini..magari ci sono passata, o magari li segno per un’altra volta, non si mai! 🙂

  3. Ma pensa… ho visto Barcellona diverse volte, in diverse età e non mi è mai piaciuta. Mi piacciono delle cose che si trovano a Barcellona (le opere di Gaudì, Barceloneta, le ciotolone di fragole con la panna e la sangria, …) ma non mi piace Barcellona. Altre città spagnole mi hanno conquistato per molto meno, ma questa proprio no… ci tornerò di nuovo, credo… ogni volta spero di cambiare idea e nel frattempo mi ubriaco di sangria! 😉

    • e io ti dico…un po’ sono d’accordo con te…Secondo me Barcellona ha angoli di arte e di architettura bellissimi ed unici che apprezzo molto però questa volta ho fatto fatica a cogliere l’atmosfera della città…l’ho scritto anche nel post che ha un’aria diversa rispetto ad altre città spagnole che invece preferisco, sia a nord, che a sud, che nel mezzo…. 🙂 A Barcellona per me vince l’arte e poco più. a presto!

  4. Ho visitato Barcellona una manciata di anni fa e piazze, chiese, musei, scorci (e soprattutto Gaudì) mi son piaciuti un sacco mentre come città in se non mi ha colpita particolarmente, non so…c’è qualcosa nella sua atmosfera che, a pelle, non fa per me.

  5. Ottime foto, fanno vedere una Barcellona diversa! Che voglia di tornarci!
    E complimenti per il blog, da un’altra Cristina,
    ciao! 🙂

  6. Pingback: California e dintorni: il mio primo pezzettino d’America. | IN OGNI VIAGGIO

  7. Pingback: California e dintorni: il mio primo pezzettino d'America. - In ogni viaggio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...